Il Parco Naturale dell’Alvão

Nel nord del Portogallo, tra Vila Real e Mondim de Basto, esiste un piccolo paradiso chiamato Parco Naturale dell’Alvão. Creato nel 1983 e con soli 70 km quadrati di superficie, è popolato da animali e volatili in via di estinzione. Le Fisgas do Ermelo, una delle più grandi cascate d’Europa, sono una delle grandi attrazioni dell’Alvão. 

CC BY-NC-ND - Manuel Carreira

CC BY-NC-ND - Associação Montesinho Vivo

 
 

Di dimensione ridotta, se paragonato ad altri parchi nazionali, il Parco Naturale dell’Alvão presenta un rilievo variegato dove si segnalano due zone che dividono il parco a metà. La parte più alta, a più di 1000 metri di quota, comprende l’area montuosa di Alvão e l’altopiano di Lamas de Olo. La zona più bassa, invece, include le valli attraversate dal fiume Olo, dove si trovano le località di Ermelo e Fervença.

Perché andare

  • Paesaggi naturali
  • Attività all’aria aperta
  • Birdwatching

Questa diversità di paesaggio fa sì che il parco sia l’habitat di varie specie animali. Scegliete uno dei percorsi pedestri suggeriti dall’organizzazione e partite alla scoperta di lupi, linci e talpe. Nei cieli della zona potrete osservare il falco pellegrino e, se avrete fortuna, addirittura la regina dell’aria: l’aquila reale. Nei fiumi, invece, troverete trote, boghe e barbi.

Un’altra opzione è ricorrere all’automobile e percorrere i 35 km dell’itinerario che inizia dalla diga Cimeira do Alvão fino alla Fisgas de Ermelo. Lungo il percorso incontrerete dei villaggi ed esempi di flora e fauna del parco, tra cui i tipici bovini degli altopiani dell’Alvão. Fermatevi poi al punto panoramico di Lamas de Olo e ammirate il paese che si confonde camaleonticamente con il verde del paesaggio.

Cosa fare

  • Osservare gli animali che popolano il parco, tra cui l’aquila reale.
  • Contemplare la bellezza delle cascate di Fisgas do Ermelo.
  • Scoprire l’architettura tipica delle case dei piccoli centri abitati di Lamas e Olo. 

Cascate e lagune

L’acqua abbonda nella regione e i corsi d’acqua che nascono nelle zone più elevate attraversano strette vallate o si gettano a capofitto per i pendii delle montagne, come nel caso della cascata di Fisgas de Ermelo. Questa cascata, “figlia” del fiume Olo e alta circa 250 metri, è una delle principali attrazioni per i visitatori del parco.

Le cascate di Bilhó sono un altro momento imperdibile nel corso di una visita all’Alvão. Il percorso del fiume Cabrão crea laghi naturali e piccole cascate di una bellezza impareggiabile. Nel caso in cui il tempo lo consenta, non lasciatevi sfuggire l’opportunità di un bagno nelle acque cristalline del fiume. Per raggiungere queste cascate, seguite la strada EN312, che collega Cavernelhe con Bilhó.

Ti piacerà

  • Fare il bagno nei corsi d’acqua che attraversano il parco.
  • Realizzare un picnic con prodotti regionali nei pressi della diga di Cimeira.

Altre cascate da visitare sono quelle di Agarez e di Galegos da Serra, a cui potrete accedere a piedi ammirando la flora del parco, composta in particolare da castagni, querce, eriche e betulle. Nei dintorni dei corsi d’acqua del parco, potrete ammirare inoltre una pianta carnivora locale, la Rorela. Se amate l’avventura, poi, potrete sfruttare i torrenti del parco per divertirvi praticando canyoning o rafting.

Per contemplare grandi specchi d’acqua, visitate la diga di Fundeira o quella di Cimeira, da dove si avvistano le vette dell’Alvão e del Marão. La diga di Cimeira, come avrete modo di osservare, funge da casa per decine di specie animali, tra cui le simpatiche lontre.

I piccoli centri abitati dell’Alvão

Nei piccoli centri abitati dell’Alvão i giorni trascorrono lentamente. Tra le occupazioni rurali con gli animali, il lavoro nei campi e la produzione del pane, gli abitanti della zona sono sempre pronti ad accogliere le visite con un sorriso. Approfittate dell’ospitalità locale e assaporate le tradizionali salsicce affumicate accompagnate da una fetta di pane cotto nel forno a legna.

Cosa devi sapere

  • Il Parco Naturale dell’Alvão si estende su una superficie di 7.365 ettari. È possibile accedervi via terra da Vila Real e da Mondim de Basto.
  • Se visitate il parco nella stagione invernale, equipaggiatevi adeguatamente per il freddo. Molto spesso, i punti più alti rimangono completamente coperti dalla neve.
  • Porto si trova a circa 115 km dal cuore del Parco Naturale dell’Alvão.

Nel corso di una visita al parco, è impossibile rimanere indifferenti di fronte alle casette costruite con scisto, granito e paglia, tipiche di Fervença, Ermelo e Lamas de Olo. In quest’ultima località, gli abitanti vivono ancora in case con tetti di paglia e il villaggio è circondato da “lameiros” (zone di terra umida e fangosa) e campi coltivati da cui la popolazione locale ricava il proprio sostentamento.

Il villaggio di Ermelo conserva tutt’oggi un agglomerato di case in granito con i tetti in scisto. Inoltre, la chiesa e la colonna punitiva meritano una visita. In località Barreiro potrete apprezzare il paesaggio verso Ovest, identificando facilmente la forma triangolare del monte Farinha che si trova a Mondim de Basto.

Come arrivare

Esistono vari collegamenti diretti per Porto. Se optate per una compagnia low cost, ci sono rotte da Londra (Stansted e Gatwick), Birmingham, Parigi (Beauvais, Orly, Vatry e Charles de Gaulle), Marsiglia, Dole, Lilla, Strasburgo, Tours, St. Etienne, Bordeaux, Lione, Nantes, Madrid, Barcellona El Prat, Valencia, Milano Bergamo, Roma Ciampino, Bruxelles (Charleroi e Zaventem), Eindhoven, Maastricht, Amsterdam, Ginevra, Basilea/Mulhouse, Dortmund, Francoforte Hahn, Karlsruhe Baden, Norimberga, Amburgo Lubecca, Monaco Memmingen e Dusseldorf Weeze.

Nel periodo estivo, alcune low cost volano da Liverpool, Dublino, Bologna, Tolosa, Clermont Ferrand, Carcassonne, La Rochelle, Limoges, Rennes, Las Palmas, Palma di Maiorca, Tenerife e Brema.

Con le compagnie tradizionali, invece, si può raggiungere Porto partendo da Londra (Gatwick e Heathrow), Madrid, Barcellona, Monaco di Baviera, Francoforte, Parigi Orly, Caracas, Ginevra, Lussemburgo, Amsterdam, Milano Malpensa, Zurigo, New York, San Paolo, Rio de Janeiro, Bruxelles Zaventem, Roma Fiumicino, Toronto e Luanda. In estate, infine, sono attive rotte da Montreal, Brest e Brive.

Partendo da Porto, per raggiungere il Parco Naturale dell’Alvão la miglior opzione è l’automobile. Seguite per la A4 fino a Vila Real: la città dista dal parco solo una ventina di km. 

Be inspired

Choose your journey, find new places, have some fun and create memories for a lifetime.

Maggiori informazioni

Articoli correlati

Il Parco Naturale di Montesinho

Maggiori informazioni

Il Parco Naturale del Litoral Norte

Maggiori informazioni

Il Parco Naturale del Douro Internazionale

Maggiori informazioni