Il Parco Naturale di Montesinho

Nel Parco Naturale di Montesinho troverete valli e boschi dove si nascondono piccoli centri abitati che si fondono armoniosamente con il paesaggio. Qui si respira aria pura: approfittatene per un’escursione a piedi, apprezzando la flora e la fauna della regione o, per i più sportivi, cimentandovi con una scalata. 

CC BY-NC-ND - Associação Montesinho Vivo

CC BY-NC-ND - Manuel Carreira

 
 

Il Parco Naturale di Montesinho si trova nel nord-ovest del Portogallo, nella regione di Trás-os-Montes, ed è uno dei più grandi parchi naturali della nazione. Le montagne, principalmente di scisto e granito, creano valli profonde, dove i corsi d’acqua cristallina rendono possibile la presenza di una flora e fauna molto diversificata.

Oltre alla bellezza naturale del parco, dovrete ammirare le costruzioni, frutto del lavoro dell’uomo. Nel parco si trovano infatti diversi centri abitati di piccole dimensioni, come Montesinho, paesino che dà il nome al parco, Rio de Onor e Guadramil. In questi villaggi, la popolazione ha saputo fondersi sapientemente con il paesaggio e le loro case con pareti di scisto o granito si inseriscono in armonia nell’atmosfera magica che le circonda.

La principale sorpresa di quando si visitano questi piccoli paesi è scoprire che sono comunitari, ossia i beni comuni sono condivisi tra gli abitanti. Così, il forno a legna usato per cuocere il pane, la fucina, l’aia, il mulino, il lavatoio, i terreni da coltivare, i pascoli e il toro del paese sono utilizzati e gestiti dalla popolazione, secondo un’antica tradizione inalterata da vari secoli a questa parte.

Indipendentemente dal numero di villaggi che visiterete, Rio de Onor è una tappa obbligatoria. Questo villaggio comunitario è il meglio conservato di tutto il parco, ma c’è altro da scoprire. Questa località di trova infatti in un territorio attraversato dalla linea di confine tra Portogallo e Spagna – la metà spagnola prende il nome di Rihonor de Castilla – ma i legami familiari e di amicizia tra le popolazioni fanno quasi svanire la frontiera tra i due paesi.

In qualsiasi località del Parco Naturale di Montesinho potrete provare i salumi e l’eccellente carne della zona, accompagnata da un vino rosso di Trás-os-Montes. Per i più golosi, consigliamo dei dolci a base di uova e miele, prodotto dalle api che vivono nel parco. Provate ad aggiungere un cucchiaio di questo nettare ambrato a un bicchiere di latte caldo: è una delizia!

Per boschi e valli

Nella geografia del Parco Naturale di Montesinho si segnalano i due punti più alti: la Serra da Coroa (a ovest) e la Serra de Montesinho (a est) che possono essere percorse a piedi, in bicicletta o in auto.

Se scegliete di utilizzare l’automobile, prendete la città di Bragança come riferimento e continuate fino a Montesinho, passando per Rabal e França. A França potrete ammirare un antico mulino restaurato e ancora oggi utilizzato dagli abitanti del paese. Un’altra opzione è viaggiare da Bragança fino a Gimonde, dove confluiscono i fiumi Sabor, Onor e Ribeira do Frio, attraversati da tre ponti. Da qui, partite alla scoperta dei villaggi di Babe, Palácios e Caravela. Visitate i loro musei rurali e approfondite le vostre conoscenze sul ciclo del lino o sulla cucina regionale di Trás-os-Montes.

Per apprezzare serenamente la bellezza della regione, potete effettuare delle escursioni a piedi o in mountain bike, scegliendo tra quelle suggerite dall’organizzazione del parco e con diversi gradi di difficoltà. Il percorso ciclabile “Serra do Montesinho”, lungo poco più di 40 km, parte da Montesinho passando per il villaggio di Cova da Lua, dove potrete osservare le tradizionali piccionaie e i caseifici artigianali della regione. Il percorso quindi prosegue sempre lungo il letto del fiume Sabor.

Il percorso a piedi “Termas do Tuela” presenta una lunghezza di poco più di otto km e percorre alcuni tratti vicino ai fiumi Quintela, Tuela toccando i piccoli centri abitati di Fresulfe e Dine. Lungo il percorso vedrete anche i forni della calce di Dine, il mulino di Fresulfe e la sorgente termale del fiume Tuela, dove oltre alla sorgente è possibile osservare quattro vasche con forme antropomorfe, altri due piccoli bacini e un sistema di raccolta delle acque.

Se amate le sensazioni forti, invece, potrete cimentarvi con una scalata o mettere alla prova il vostro senso dell’orientamento nei meravigliosi paesaggi della regione. Gli appassionati di sport acquatici, infine, possono scendere in canoa lungo uno dei fiumi che attraversano il parco o dedicarsi al torrentismo.

Osservare la flora e la fauna

Le principali ricchezze del Parco Naturale di Montesinho sono la flora e la fauna che lo popolano. Per quanto riguarda le specie vegetali, segnaliamo i grandi boschi di querce e altri alberi, quali pioppi, ontani, salici, castagni e lecci.

Relativamente alla fauna, nel parco abitano circa 240 specie di vertebrati, delle quali 150 sono volatili. Nei fiumi che attraversano il parco è possibile avvistare delle lontre e tra i monti e le valli non mancano lupi, cinghiali, volpi, cervi e caprioli. Per chi si vuole dedicare all’osservazione dei volatili, suggeriamo di recarsi a Lama Grande, sull’altopiano della Serra do Montesinho tra i villaggi di França e Montesinho, l’unico luogo in Portogallo dove abita e nidifica lo Spioncello. Nei cieli del parco potrete osservare anche l’aquila reale, la ballerina bianca, la rondine montana e, occasionalmente, l’airone dal cappuccio e il piro-piro piccolo.

Per essere sicuri di poter avvistare gli animali, potete visitare il Parco Biologico di Vinhais, nelle vicinanze del paese dal quale prende il nome. Il parco si estende su una superficie di quattro ettari e funziona come uno spazio di interpretazione di flora, fauna, geologia e patrimonio storico del Parco Naturale di Montesinho. Qui potrete ammirare cervi e cinghiali, oltre a ricevere preziose informazioni circa le specie di piante e volatili presenti nella regione. 

Come arrivare

Esistono vari collegamenti diretti per Porto. Se optate per una compagnia low cost, ci sono rotte da Londra (Stansted e Gatwick), Birmingham, Parigi (Beauvais, Orly, Vatry e Charles de Gaulle), Marsiglia, Dole, Lilla, Strasburgo, Tours, St. Etienne, Bordeaux, Lione, Nantes, Madrid, Barcellona El Prat, Valencia, Milano Bergamo, Roma Ciampino, Bruxelles (Charleroi e Zaventem), Eindhoven, Maastricht, Amsterdam, Ginevra, Basilea/Mulhouse, Dortmund, Francoforte Hahn, Karlsruhe Baden, Norimberga, Amburgo Lubecca, Monaco Memmingen e Dusseldorf Weeze.

Nel periodo estivo, alcune low cost volano da Liverpool, Dublino, Bologna, Tolosa, Clermont Ferrand, Carcassonne, La Rochelle, Limoges, Rennes, Las Palmas, Palma di Maiorca, Tenerife e Brema.

Con le compagnie tradizionali, invece, si può raggiungere Porto partendo da Londra (Gatwick e Heathrow), Madrid, Barcellona, Monaco di Baviera, Francoforte, Parigi Orly, Caracas, Ginevra, Lussemburgo, Amsterdam, Milano Malpensa, Zurigo, New York, San Paolo, Rio de Janeiro, Bruxelles Zaventem, Roma Fiumicino, Toronto e Luanda. In estate, infine, sono attive rotte da Montreal, Brest e Brive.

Utilizzando l’automobile, partite da Porto verso Bragança lungo la A4: dal capoluogo di Trás-os-Montes sarà facile trovare l’ingresso del Parco Naturale di Montesinho. La distanza tra Porto e il parco è di circa 230 km.

Be inspired

Choose your journey, find new places, have some fun and create memories for a lifetime.

Maggiori informazioni

Articoli correlati

Il Parco Naturale dell’Alvão

Maggiori informazioni

Il Parco Naturale del Douro Internazionale

Maggiori informazioni

Il Parco Naturale del Litoral Norte

Maggiori informazioni

Il Geoparco di Arouca

Maggiori informazioni

Passeggiate a cavallo nel Parco Nazionale di Peneda-Gerês

Maggiori informazioni