Cucina tipica di Porto

Porto è nota, ovviamente, per i suoi vini liquorosi e costituisce il punto di partenza per una crociera sul fiume Duero, in cui è possibile scoprire i vini storici della regione e i pendii ondulati della viticoltura. Sebbene tali delizie siano innegabili, non bisogna dimenticare i piaceri terreni di questa stupenda regione apprezzabili in cucina.

All Rights Reserved All Rights Reserved

Associação de Turismo do Porto e Norte, AR CC BY-NC-ND

D. Tonho CC BY-NC-ND

Associação de Turismo do Porto e Norte, AR CC BY-NC-ND

Associação de Turismo do Porto e Norte, AR CC BY-NC-ND

Sogevinus CC BY-NC-ND

 
 
 
 
 
 

Nel 1415, prima di salpare per conquistare la città di Ceuta, il principe portoghese Enrico il Navigatore chiese alla popolazione che viveva a Porto di rifornire le sue navi con vettovaglie di ogni genere. La gente della città fu tanto generosa, così dice la leggenda, che non gli rimase da mangiare che frattaglie e trippa.

Perché andare

  • Miglior destinazione europea nel 2015 e nel 2017.
  • Migliaia di meraviglie da scoprire nella capitale del Portogallo settentrionale.
  • Oltre a storia e cultura, Porto offre anche svago, divertimento e vita notturna.

I piatti più famosi della città di Porto

Tale generosità fece guadagnare alla gente della città l’appellativo di “Tripeiros” o “Gente della trippa” e diede origine alla creazione del piatto più famoso di Porto: “Tripas à Moda do Porto” (letteralmente, trippa alla maniera di Porto). Ma non lasciamoci impressionare dal nome: si tratta, in realtà, di un delizioso e abbondante stufato di frattaglie, fagioli, salsicce, verdure ed erbe aromatiche.

Altro piatto tipico della città di Porto è la Francesinha, un famosissimo tramezzino, i cui strati sono composti da “linguiça” (salume affumicato all’aglio), bistecca (di manzo o di maiale), prosciutto, formaggio fuso e abbondante salsa di pomodoro speziata a base di birra. È onnipresente nei ristoranti aperti a pranzo o nei punti di ristoro notturni e andrebbe assaggiato almeno una volta (l’ideale sarebbe con un bicchiere di Tinto Bruto, o vino rosso frizzante, in una di quelle taverne rivestite in legno ricche di atmosfera).

Cosa devi sapere

  • Porto è una delle città più antiche del paese, nonché punto di partenza di una crociera sul fiume Duero.
  • Nel 1415, la popolazione di Porto aiutò generosamente a rifornire di vettovaglie le navi portoghesi dirette alla conquista dell’Africa settentrionale.
  • La “Francesinha” è un famosissimo tramezzino, i cui strati sono composti da “linguiça” (un salume affumicato all’aglio), bistecca (di manzo o di maiale), prosciutto, formaggio fuso e abbondante salsa di pomodoro speziata a base di birra.

Pesce e frutti di mare meravigliosi

Con il fiume Duero, che attraversa sinuoso la città, a est e l’Oceano Atlantico a ovest, ci si può solo aspettare che Porto e la regione circostante servano dei meravigliosi piatti a base di pesce.

Naturalmente, il Portogallo è famoso per il suo merluzzo salato, che viene servito in diversi modi. Uno dei migliori è “Bacalhau com natas” (merluzzo alla panna). Nella città di Porto, altro delizioso prediletto è il polpo alla piastra. Inoltre, quando è periodo (in genere, febbraio o i primi mesi dell’anno), altrettanto tipico è un pesce simile all’anguilla, chiamato lampreia o lampreda.

Se si preferisce mangiare a base di pesce, da Porto è possibile prendere un battello di legno che porta al vicino villaggio di Afurada, oppure la metropolitana fino a Matosinhos. Scegliere una delle tascas locali, per godersi un suggestivo piatto di pesce pescato fresco in un contesto tradizionale. L’elegante zona affacciata sull’oceano di Foz do Douro offre altri stuzzicanti ristoranti di mare, alcuni con bellissime viste sull’oceano, tra cui il ristorante Pedro Lemos, stellato dalla Guida Michelin.

Ovunque si scelga di andare a mangiare, è preferibile abbinare al pesce fresco un delizioso bicchiere di leggero e fresco Vinho Verde, uno dei vini unici del Portogallo, prodotto nella regione di Minho, a nordovest di Porto.

Cosa fare

Verso le colline

Attraversando il fiume venendo da Porto, troviamo Vila Nova de Gaia, località di grotte o casotti portuali. Oltre a fare un giro per assaggiare le eponime bevande in questi magnifici depositi antichi, è possibile trovare specialità locali come il caldo verde, una zuppa di cavolo verde, e il broa de Avintes, pane di granturco.

Gaia ospita anche il ristorante The Yeatman (2 stelle Michelin), dove è possibile godere di una cucina innovativa dalle sue località mozzafiato in cima alla collina, con viste panoramiche sui magazzini del porto, sul fiume Duero e sulle sfavillanti luci della città di Porto.

Oltre alla città, si estende Trás-os-Montes, che ha prodotto vellutati vini bianchi floreali e vini rossi fruttati fin dai tempi dei Romani. Inoltre, è una località ben nota per la produzione di carni affumicate e stagionate (è possibile trovarle nei menù dei tantissimi ristoranti locali o sotto forma di petisco, la risposta del Portogallo alle tapas, oppure all’interno del Mercado do Bolhão, impressionante e suggestivo mercato al coperto di Porto dalla struttura in ferro battuto.

Dolci

Con le pastelarias, le tipiche pasticcerie, e le padarias, o panifici, reperibili a quasi ogni angolo di strada, i golosoni andranno in Paradiso, pur trovandosi nel Portogallo settentrionale.

Ti piacerà

  • Prova la migliore cucina di Porto e del Portogallo settentrionale.
  • Le cantine del Porto.
  • Il centro storico di Porto.

Una volta arrivati a Porto, ci si può godere un pasticcino nel bellissimo Café Majestic, dall’ambiente in art nouveau dagli orli dorati, i cui deliziosi bignè ripieni alla panna sono talmente buoni che sembrano mandati dal cielo. Oppure, gli amanti della cioccolata dovrebbero dirigersi verso Chocolateria Arcádia, in Rua do Almada 63, per acquistare delle bellissime confezioni di cioccolato portoghese.

Il classico dolce portoghese si chiama Pastel de Nata (Nata) o Pastel de Belém, ed è una crostatina alla crema pasticcera. Sebbene giunga da Lisbona, è reperibile in tutto il Portogallo, nord incluso. Le specialità più legate alla città di Porto e al Portogallo settentrionale includono i Papos de Anjo di Amarante, dolcetti ricoperti di sciroppo, le clarinhas de Fão, pasticcini ripieni alla marmellata, e i charuto, lunghi sigari di carta di riso ripieni di mandorle, provenienti da Arcos de Valdevez e Ponte de Lima.

Naturalmente, qualunque dessert si decida di scegliere, a Porto non ci si troverà mai troppo lontano dal perfetto accompagnamento per il dopocena.

Come arrivare

Be inspired

Choose your journey, find new places, have some fun and create memories for a lifetime.

Maggiori informazioni

Articoli correlati

Alla scoperta dei luoghi dove nasce il vino di Porto.

Maggiori informazioni

Three days in Porto

Maggiori informazioni

Gastronomy and wines at Porto and Northern Portugal

Maggiori informazioni