Alla scoperta del Romanico nel nord del Portogallo

Fra la seconda metà dell’XI secolo e l’inizio del XII secolo, una serie di trasformazioni ha favorito la comparsa e l’espansione dello stile romanico. Scopri l’arte e l’architettura romanica del nord del Portogallo.  

Associação de Municípios do Vale do Sousa CC BY-NC-SA

Associação de Municípios do Vale do Sousa CC BY-NC-SA

Associação de Municípios do Vale do Sousa CC BY-NC-SA

Associação de Municípios do Vale do Sousa CC BY-NC-SA

 
 
 
 

Route of the Romanesque of the Sousa Valley from ARPT Porto & Norte

Il materiale predominante dellarchitettura romanica lusa è il granito di cui il paese, e in particolare questa regione, sono molto ricchi. A testimonianza di questo periodo, ci sono varie costruzioni che si distinguono per forme e decorazioni semplici, come capitelli, colonne e archivolti nei portali. Lestrema durezza della pietra crea in genere unarchitettutura dallaspetto semplice, anche se alcuni edifici hanno un disegno più complesso.

Perché andare

  • Patrimonio
  • Architettura
  • Storia
  • Gastronomia e vini

Percorrendo le strade del Minho

Esplora i fiumi e la ricca natura in un itinerario che fa tappa in 11 chiese romaniche. Visiterai i templi medioevali dei secoli XII e XIII di Viana do Castelo, Caminha, Valença, Monção, Melgaço e Paredes de Coura.

Il punto di partenza è il centro storico di Viana do Castelo, dominato dalla Cattedrale della Sé. La Chiesa, dedicata a Santa Maria Maggiore, è nota per la cappella dei Mareantes e il gruppo scultoreo, dominato dal portico, molto simile a quello di San Martino di Noia in Galizia.

Dalla città, che si estende intorno alla foce del fiume Lima ed è stata creata con le ricchezze dellepoca del Descobrimento, potrai salire il monte di Santa Luzia, simbolo di Viana do Castelo, e godere delleccezionale vista sul fiume Lima, il mare, la montagna e il caseggiato vianense.

Lungo la strada per Caminha, potrai sostare alla Cappella di São Pedro de Varais, costruzione del tardo romano (XII secolo) di stile regionale che conserva alcuni affreschi del XV secolo.

A Valença, potrai visitare la Chiesa di São Salvador de Ganfei, monastero dellOrdine Benedettino, e la Chiesa di Sanfins de Friestas, costruzione romanica del XII secolo. Monção è nota per la Chiesa Matriz di stile gotico e portale romanico.

Proseguendo per Melgaço, incontrerai la Chiesa di San Salvador de Paderne, la Cappela di Nossa Senhora da Orada, la Chiesa di Santa Maria de Fiães e la Chiesa Matriz de Castro Laboreiro, di primitiva costruzione romanica.

A Paredes de Coura, la Chiesa di São Pedro de Rubiães, tempio romanico del XII secolo con torre del XVII secolo, custodisce diversi dipinti murali, in particolare di Santo Antão e dellArcangelo San Michele che trionfa sul demonio.

Cosa fare

  • Potrai assistere ai concerti del Festival Paredes de Coura, dal 13 al 17 agosto (www.paredesdecoura.com).
  • Nel Minho, visita una casa produttirce di vino verde.

Il Minho ha unottima gastronomia. Non cè niente di meglio di un buon bicchiere di vino verde per stuzzicare lappetito prima di una specialità locale, come la lampreda e lalosa, il merluzzo alla Gil Eanes, la trota alla moda del Minho con prosciutto, il Sarrabulho con farinata o riso, e i ciccioli di maiale (rojões). Altri piatti tradizionali sono lo stufato, il capretto della Serra e la zuppa di cabra nova di Gerês.

Ti piacerà

  • La gastronomia del Minho. La cucina regionale è considerata una delle migliori del paese.

Nella Valle del Sousa

La Rotta del romanico nella Valle del Sousa è un itinerario ispiratore che fa tappa in 21 luoghi storici dellepoca.

In un viaggio nel passato fra cammini secolari e luoghi ricchi di tradizione, scoprirai le leggende e la storia che hanno portato alla nascita del Portogallo.

A Felgueiras, potrai visitare il Monastero di Santa Maria de Pombeiro, uno dei più importanti monasteri benedettini di Entre-Douro-e-Minho. I capitelli del portale principale sono un ammirevole esempio della scultura romanica.

La Chiesa di Sousa si distingue per un complesso monastico del XIII secolo, mentre il portale della Chiesa di Salvador de Unhão (XII secolo) integra un gruppo di capitelli con motivo vegetalista, considerato fra i più belli di tutto il romanico del nord del Portogallo.

La Chiesa di San Mamede a Vila Verde, che si pensa risalire al 1220, e la Chiesa di Santa Maria de Airães, sono altri esempi della forte presenza romanica nella Valle del Sousa.

A Lousada, potrai visitare la Torre de Vilar, un edificio militare che è simbolo del dominio signorile sul territorio, e la Chiesa di Salvador de Aveleda, che testimonia la presenza delle forme romaniche nellarchitettura medioevale portoghese.

I ponti di Vilela (Aveleda) e di Espindo (Meinedo) e la Chiesa di Santa Maria de Meinedo sono altri monumenti romanici presenti in questo Consiglio.

A Paços de Ferreira, il complesso monastico di São Pedro de Ferreira è dominato dalla Chiesa del Monastero, uno dei monumenti più particolari del romanico portoghese.

Il Monastero di São Pedro de Cête, il Ritiro di Nossa Senhora do Vale, il Castello di Aguiar de Sousa (Paredes), il Monastero di Salvador de Paço de Sousa, il Memoriale di Ermida, la Chiesa di São Pedro de Abragão, la Chiesa di São Gens de Boelhe, la Chiesa di Cabeça Santa, la Chiesa di São Miguel de Entre-os-Rios (Penafiel), il Marmoiral de Sobrado (Castelo de Paiva) sono altri gioielli da non perdere.

Cosa devi sapere

  • Nella Valle del Sousa, la Rotta del romanico è un viaggio ispiratore in 58 luoghi storici.
  • Consigliamo di prenotare le visite ai monumenti della Rotta del romanico con un anticipo minimo di 3 giorni (www.rotadoromanico.com).
  • Il granito è il materiale dominante dellarchitettura romanica lusa perché il paese, e in particolare in questa regione, sono molto ricchi di questa risorsa.

Altri edifici religiosi

Oltre a queste 11 chiese, ci sono numerose cattedrali, come la Sé di Porto e la Sé di Braga che vale sicuramente la pena di visitare. La loro architettura risale alla formazione del regno, che ha visto anche lo sviluppo del periodo romanico, e riflette linstabilità dellepoca.

Altre città degne di nota sono Guimarães, antica capitale, culla del regno e oggi patrimonio mondiale, e Braga, centro religioso dal VI secolo.

Ti consigliamo di alloggiare in una delle numerose case del turismo e antiche ville di granito per entrare a contatto con la secolare ospitalità portoghese, o in una casa contadina, per vivere la tradizione più genuina.

Come arrivare

Da Porto operano molte compagnie low cost, da Londra (Stansted e Gatwick), Parigi (Beauvais, Orly, Vatry e Charles de Gaulle), Marsiglia, Lille, Tours, St. Etienne, Bologna, Bordeaux, Lione, Tolosa, Madrid, Barcellona El Prat, Tenerife, Valencia e Palma de Maiorca.

Solo destate, ci sono collegamenti low cost fra Porto e Liverpool, Las Palmas, Carcassonne, Rodez e Nantes.

A tariffe normali, ci sono voli aerei da Londra Gatwick, Madrid, Barcellona e Parigi Orly.

Dallaeroporto Internacional Francisco Sá Carneiro, il modo migliore per raggiungere il centro di Porto è la metropolitana. Il viaggio dura circa 30 minuti.

Per raggiungere Viana do Castelo, che si trova a 60 km dallaeroporto di Porto, prendere la A28/IC1 o la EN13. Per la Valle del Sousa, proseguire per la A41/A42 (Matosinhos/Lousada), la A11 (Esposende/Marco de Canaveses) o la A4 (Matosinhos/Bragança).

Be inspired

Choose your journey, find new places, have some fun and create memories for a lifetime.

Maggiori informazioni

Articoli correlati

Contemporary Architecture in Porto

Maggiori informazioni

Baroque treasures in Porto and the North of Portugal

Maggiori informazioni

Discovering the Minho River valley

Maggiori informazioni